HomeNotizie

Una staffetta
da far propria

raga1
“Testimone è chi sa sperare. Ma per questo è necessario lasciarsi amare da Dio”. Madre Teresa, Padre Pio, Padre Kolbe, don Escrivà, ma anche i Monaci di Tibirine in Algeria, i missionari preti, i laici e i volontari uccisi, le vittime dell’odio politico e della mafia come don Popielusko, Bachelet, Moro, don Pugliesi, don Diana e Livatino: sono i martiri e i santi dei nostri giorni, sono i testimoni della fede come Giorgio La Pira, Carretto, Marvelli, Lazzati, Chiara Badano, persone che nella loro vita hanno assunto il coraggio della propria fede.
L’invito del vescovo di Teramo Michele Seccia è stato quello di non vedere questi personaggi come “un semplice elenco per i libri di storia”, ma come “pagine vive della fedeltà a Cristo e all’uomo”. L’invito del Vescovo ai giovani è stato quello di rileggere le vite di queste persone “non come film d’avventura, ma come testimonianze concrete di una certezza di fede”. I giovani sono chiamati alla responsabilità di essere i testimoni della nuova evangelizzazione: testimonianza e fede sono insieme “le due facce della stessa realtà” da vivere giorno dopo giorno.
Seccia ha voluto “approfondire le conseguenze pratiche di ciò che Gesù stesso ha detto agli apostoli” e che “la Chiesa continua a ripetere a tutti i battezzati”. La nuova evangelizzazione vive l’urgenza di risvegliare la fede e per fare questo la nostra società ha bisogno di una testimonianza credibile e coerente.
Il Vescovo ha lanciato tre provocazioni per la riflessione personale: quando sento parlare di testimonianza a cosa penso? Per te chi è un testimone? Sono consapevole della mia responsabilità di testimoniare e annunciare Cristo nel mondo a partire dal contesto in cui vivo? Quali sono le testimonianze concrete? Non ci si può improvvisare testimoni, ha detto il Catechista, non bastano buona volontà e buoni propositi, è invece “indispensabile credere nell’azione dello Spirito Santo, accogliendo la grazia dei sacramenti, in ascolto della Parola di Gesù Via, Verità, Vita, e non lasciandosi condizionare dai comuni modelli di comportamento”.
Non solo quindi una proclamazione dei valori, bensì il dovere, da parte di tutti i credenti, di “ritrovare il valore pedagogico dell’esperienza vissuta dagli Apostoli” per una comunità edificata sull’amore con al centro Gesù che ci ha affidato il mandato di “vivere la comunione e la missione nella Chiesa”. Questi sono i due momenti di uno stesso incontro, le due conseguenze inseparabili, “quello del volto di Dio con la vita fraterna e solidale dell’uomo”.
Il Vescovo ha esortato i giovani a cercare un po’ di silenzio, sia interiore che esteriore, “per ascoltare veramente la Sua Parola, e lasciare che ci trasformi”, ad amare e servire i più bisognosi perché è in loro che ogni giorno possiamo scorgere il volto di Gesù: è indispensabile “costruire il bene comune e la civiltà dell’amore”, ha detto, per questo motivo è necessario “riscoprire il valore pedagogico del dialogo”.
19 Agosto 2011

Agenda »

Mercoledì 16 Giugno 2021
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
Comitato per la valutazione dei progetti di intervento afavore dei beni culturali ecclesiastici e dell‘edilizia diculto Comitato Beni culturali e edilizia di culto sez. Beni
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Udienza Generale del Santo Padre in LIS
Questo è il link dove poter seguire la diretta.
Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l‘edilizia diculto CEI-BIB - Webinar di aggiornamento sul modulo di movimentazione
Il 16 giugno 2021 (ore 10.00-13.00) l'Ufficio Nazionale BCE organizza un momento di approfondimento e aggiornamento dedicato al modulo PBE-Movimentazione messo a disposizione delle biblioteche del PBE per l'erogazione del servizio di prestito e consultazione.L'incontro descrive le caratteristiche del servizio, le funzionalità dei moduli amministrativi, le funzionalità del modulo di gestione e le opportunità di rilevamento e monitoraggio delle transizioni. Verranno anche mostrate le caratteristiche delle interfacce del portale BeWeB disponibili per gli utenti registrati.Il webinar è riservato a direttori e responsabili delle biblioteche in produzione nel Polo SBN di Biblioteche Ecclesiastici (PBE), agli operatori abilitati alla catalogazione con CEI-BIB e agli operatori addetti al reference.È previsto un numero massimo di 40 partecipanti.Il modulo di iscrizione deve essere inviato all'indirizzo e-mail ceibib@chiesacattolica.it entro il 14 giugno.L'incontro è parte di un ciclo di giornate di aggiornamento e approfondimento destinato alle biblioteche aderenti al progetto CEI, iniziato lo scorso 26 maggio.
Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l‘edilizia diculto LAC 2021. Sessione di apertura del Laboratorio Adeguamento Cattedrali. Primo incontro
Il LAC - Laboratorio Adeguamento Cattedrali, promosso congiuntamente dalla Conferenza Episcopale Italianainsieme alla Scuola Beato Angelico, è un itinerario modulare di Alta Formazione a servizio delle Diocesi e delle équipe di professionisti interessati ad accedere e a partecipare ai bandi per l´adeguamento liturgico delle cattedrali italiane.L´edizione di apertura del 2019 ha offerto due sessioni di studio teorico, a Milano e Roma, e due laboratori su casi specifici a Firenze e Parma. Gli atti dei convegni, con le relazioni più significative, sono stati pubblicati su un numero monografico della rivista internazionale Arte Cristiana.Congiuntamente alla scelta di nuove Diocesi ammesse al bando CEI, il LAC riprende le sue sessioni formative con tre incontri propedeutici via web nei giorni 16, 23 e 30 giugno 2021, dalle 17.00 alle 19.00, cui seguiranno, dopo l´estate, sessioni e laboratori dedicati all´esame di casi specifici.Per gli incaricati regionali e diocesani degli uffici per i beni culturali e l´edilizia di culto e per i direttori degli uffici liturgici diocesani la partecipazione sarà gratuita, previa iscrizione presso la CEI, scrivendo a: info.bce@chiesacattolica.it.