HomeNotizie

Il vero pericolo,
essere senza radici

gio
“Essere giovani vuol dire lasciarsi interrogare: perché ‘proprio me’? perché ‘qui’ perché ‘in questo tempo’? Interrogativi che aprono su un mistero che non solo affascina, intriga, ma che è determinante per la stabilità alla mia crescita, per essere innestati in un cammino verso una meta”. Così mons. Solmi, vescovo di Parma si rivolge ai giovani ricordandogli che ”la nostra radice è l’amore di Dio e ha il volto di Gesù di Nazareth, il Signore”.
Il Catechista riconosce “quanto sia importante essere radicati, avere delle radici, avere, cioè, un punto fermo a cui riferirsi e nello stesso tempo sentirsi amati, attesi, cercati…e quanto sia deleterio essere sradicati o non riconoscere o avvertire di non avere radici”. Il Vescovo ricorda ai giovani di guardare a Cristo anche quando vivono momenti difficili, quando il dubbio prevale sulla certezza. “Allora siamo ulteriormente sollecitati – precisa il Vescovo – ad andare alla Radice di quell’amore e di ogni amore, da riconoscere un Amore che non viene meno, anche quando – e sembra assurdo – non troviamo più quello delle persone più care”.
Quindi Mons. Solmi sottolinea che mettiamo le radici più salde della nostra vita “in una Persona che ci ha amati e accolti da sempre e che non viene meno: mi ha amato chiamandomi e chiamandomi mi ama”. “La nostra radice è nel Dono – continua il Catechista – anche qui facciamo l’esperienza di essere amati, attesi, di essere cercati e non dimenticati da Dio e quando vogliamo amare, sentiamo che rispondiamo all’amore e che Lui ci previene e ci accompagna, senza perdere nulla di quanto noi siamo, al contrario dando forza e vigore a noi stessi, facendoci crescere come fa uno che ci vuol veramente bene”. Con enfasi il Vescovo ricorda la scelta coraggiosa di Gesù di morire in croce per donarsi completamente agli altri: un gesto di amore incondizionato. “La croce non è un legno secco – afferma Mons. Solmi – che non può germogliare, o dare frutti, al contrario è l’albero della vita, germoglia, è la radice di un mondo nuovo, nel quale noi siamo nati”.
Con questa idea di croce gemmata e fiorita, il Catechista esorta i ragazzi a riconoscere Gesù come il Signore della loro storia, della loro vita e del loro futuro.
18 Agosto 2011

Agenda »

Mercoledì 16 Giugno 2021
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
Comitato per la valutazione dei progetti di intervento afavore dei beni culturali ecclesiastici e dell‘edilizia diculto Comitato Beni culturali e edilizia di culto sez. Beni
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Udienza Generale del Santo Padre in LIS
Questo è il link dove poter seguire la diretta.
Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l‘edilizia diculto CEI-BIB - Webinar di aggiornamento sul modulo di movimentazione
Il 16 giugno 2021 (ore 10.00-13.00) l'Ufficio Nazionale BCE organizza un momento di approfondimento e aggiornamento dedicato al modulo PBE-Movimentazione messo a disposizione delle biblioteche del PBE per l'erogazione del servizio di prestito e consultazione.L'incontro descrive le caratteristiche del servizio, le funzionalità dei moduli amministrativi, le funzionalità del modulo di gestione e le opportunità di rilevamento e monitoraggio delle transizioni. Verranno anche mostrate le caratteristiche delle interfacce del portale BeWeB disponibili per gli utenti registrati.Il webinar è riservato a direttori e responsabili delle biblioteche in produzione nel Polo SBN di Biblioteche Ecclesiastici (PBE), agli operatori abilitati alla catalogazione con CEI-BIB e agli operatori addetti al reference.È previsto un numero massimo di 40 partecipanti.Il modulo di iscrizione deve essere inviato all'indirizzo e-mail ceibib@chiesacattolica.it entro il 14 giugno.L'incontro è parte di un ciclo di giornate di aggiornamento e approfondimento destinato alle biblioteche aderenti al progetto CEI, iniziato lo scorso 26 maggio.
Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l‘edilizia diculto LAC 2021. Sessione di apertura del Laboratorio Adeguamento Cattedrali. Primo incontro
Il LAC - Laboratorio Adeguamento Cattedrali, promosso congiuntamente dalla Conferenza Episcopale Italianainsieme alla Scuola Beato Angelico, è un itinerario modulare di Alta Formazione a servizio delle Diocesi e delle équipe di professionisti interessati ad accedere e a partecipare ai bandi per l´adeguamento liturgico delle cattedrali italiane.L´edizione di apertura del 2019 ha offerto due sessioni di studio teorico, a Milano e Roma, e due laboratori su casi specifici a Firenze e Parma. Gli atti dei convegni, con le relazioni più significative, sono stati pubblicati su un numero monografico della rivista internazionale Arte Cristiana.Congiuntamente alla scelta di nuove Diocesi ammesse al bando CEI, il LAC riprende le sue sessioni formative con tre incontri propedeutici via web nei giorni 16, 23 e 30 giugno 2021, dalle 17.00 alle 19.00, cui seguiranno, dopo l´estate, sessioni e laboratori dedicati all´esame di casi specifici.Per gli incaricati regionali e diocesani degli uffici per i beni culturali e l´edilizia di culto e per i direttori degli uffici liturgici diocesani la partecipazione sarà gratuita, previa iscrizione presso la CEI, scrivendo a: info.bce@chiesacattolica.it.