HomeNotizie

Una mano tesa per combattere la crisi

PROF171104-006

La crisi economica e finanziaria a livello mondiale non ha risparmiato la Grecia e quei paesi del Sud Est europeo extra-UE (Albania, Bosnia Erzegovina, Kosovo, Macedonia, Montenegro, Serbia). In questo contesto a pagare il prezzo più salato sono spesso le categorie sociali più vulnerabili (disabili, persone con disturbi mentali, rom), a favore delle quali le Chiese e le Caritas locali già svolgono un’attività assistenziale.
Il progetto di 18 mesi finanziato dalla CEI attraverso il Servizio per gli interventi caritativi a favore del Terzo Mondo con 462.500 euro, intende contribuire alla costruzione di risposte innovative e qualificate (le imprese sociali) ai bisogni delle fasce sociali più svantaggiate, ma anche sostenere i percorsi di adesione all’UE dei paesi coinvolti e rafforzare la collaborazione regionale tra le Chiese dell’area.
Tra le attività che saranno realizzate innanzitutto la formazione di operatori locali esperti sul tema dell’impresa sociale, visite di studio per lo scambio di buone prassi e rafforzamento delle imprese sociali già esistenti. Nei 7 paesi coinvolti verranno poi avviate almeno due nuove imprese sociali in ciascuno di essi, creando appositamente un fondo per l’avviamento delle imprese sociali.
 

22 Dicembre 2014

Agenda »

Sabato 19 Giugno 2021
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
Comitato scientifico-organizzatore delle settimane sociali dei cattolici italiani L‘Italia riparte: visioni di futuro#tuttoèconnesso
Seminario del Centro Italia in preparazione alla 49ª Settimana Sociale