HomeNotizie

Un servizio qualificato
verso tutti i marittimi

nave
 
“Il Cappellano di bordo – spiega don Natale Ioculano, direttore dell’Ufficio Nazionale per l’apostolato del mare – non è il ministro di culto cattolico insieme a ministri di altri culti: il suo ruolo riconosciuto è quello di ufficiale di welfare ed è mediatore di quanto l’Azienda Costa Crociere prevede per il benessere dei propri dipendenti. La sua è una missione aperta, che lo vede esercitare la funzione ministeriale e professionale nei confronti di tutti i membri dell’equipaggio. È proprio nella capacità di saper accogliere, ascoltare tutti e mediare con tutti che si esprime maggiormente la paternità sacerdotale del Cappellano di bordo”.
Quelli a tempo pieno sono solo undici, per cui non arrivano a coprire nemmeno il numero delle navi da servire; trenta sono quelli a tempo parziale, i cui impegni pastorali consentono loro di assicurare una disponibilità solo per alcuni periodi dell’anno.
“Dietro l’alibi della scarsità di sacerdoti spesso si nascondono pregiudizi e paure, niente di più sbagliato” osserva ancora don Ioculano, che richiama alcune caratteristiche richieste a chi si presta per questo servizio: esperienza pastorale, equilibrio psichico, buona salute fisica, conoscenza della lingua inglese e, almeno per rudimenti, di quelle più praticate.
In staff con il comandante della nave, il Cappellano collabora stabilmente – insieme anche con altre figure della Compagnia – per la realizzazione unitaria e coordinata delle normative comuni riguardanti tutti i dipendenti, in particolare quelle riguardanti i codici etici, le politiche sul lavoro, sicurezza, protezione ambientale, e tutti i possibili progetti di welfare a bordo delle navi.
Lunedì 24 giugno si svolge a Roma, dalle 10.15 alle 17 presso la sede CEI di via Aurelia 468, la prima giornata di formazione per i Cappellani di bordo, promossa dall’Ufficio Nazionale. Interviene S.E. Mons. Francesco Alfano, Vescovo promotore dell’apostolato del mare; il dott. Giovanni Scarso, della Costa Crociere; don Giovanni Barbara, Cappellano di bordo, mentre don Natale Ioculano fornirà informazioni circa le novità riguardanti il servizio. L’incontro intende essere occasione anche per confrontare le varie esperienze ed individuare le scelte pastorali e formative per garantire un servizio sempre più qualificato verso i marittimi, che sono i primi destinatari della missione dei cappellani onboard.
23 Giugno 2013

Agenda »

Domenica 13 Giugno 2021
LUN 07
MAR 08
MER 09
GIO 10
VEN 11
SAB 12
DOM 13
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Angelus del Santo Padre in LIS
Questo il link dove poter seguire la diretta.