HomeNotizie

“Più pensosi circa
l'umana condizione”

nave2
“Siamo qui per pregare per quanti sono segnati dalla sciagura; ma anche per riflettere e diventare più pensosi circa l’umana condizione, la nostra finitezza, e così crescere nella sapienza del cuore e della vita”.
Con queste parole, domenica 12 febbraio a Roma, nella Basilica di S. Maria degli Angeli, il Card. Angelo Bagnasco ha concluso l’omelia nella celebrazione eucaristica in suffragio delle vittime della nave Concordia, recentemente arenata sugli scogli dell’isola del Giglio.
Alla preghiera per le vittime, i naufraghi e i dispersi della Nave Concordia, recentemente arenata sugli scogli dell’isola del Giglio, il Presidente della Conferenza Episcopale Italiana ha unito la stima e la gratitudine dell’Italia per “persone e istituzioni, che hanno fatto il proprio dovere in modo ammirevole, e i molti volontari che si sono prontamente offerti e prodigati per concorrere all’urgente soccorso”. In loro, ha aggiunto, “riconosciamo l’anima profonda del nostro popolo, ricco di intelligenza e di cuore, sempre capace di grandi cose senza perdersi d’animo”.
Alla celebrazione ha preso parte anche il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.
11 Febbraio 2012

Agenda »

Sabato 19 Giugno 2021
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
Comitato scientifico-organizzatore delle settimane sociali dei cattolici italiani L‘Italia riparte: visioni di futuro#tuttoèconnesso
Seminario del Centro Italia in preparazione alla 49ª Settimana Sociale