Prima il bene comune. Appello del presidente della Cei

Editoriale di Avvenire

Di fronte alla crisi sociale e politica in cui è precipitata la «nostra diletta Italia» ogni persona di buona volontà ha il dovere di rinnovare il proprio impegno, ciascuno nel suo ruolo, per il bene supremo del Paese. Mai come oggi c’è un urgente bisogno di uomini e donne che sappiano usare un linguaggio di verità, parlando con franchezza, senza nascondere le difficoltà, senza fare promesse irrealizzabili ma indicando una strada e una meta. Questo è il tempo grave della responsabilità e non certo dello scontro istituzionale, politico e sociale. Per il bene delle famiglie, dei giovani e dei figli del popolo italiano.

Invito tutti gli uomini e le donne di buona volontà affinché si prendano cura del nostro amatissimo Paese con un umile spirito di servizio e senza piegarsi a visioni ideologiche, utilitaristiche o di parte. E rinnovo l’appello di don Luigi Sturzo a «tutti gli uomini liberi e forti, che in questa grave ora sentono alto il dovere di cooperare ai fini superiori della Patria». È infatti eticamente doveroso lavorare per il bene comune dell’Italia senza partigianeria, con carità e responsabilità, senza soffiare sul fuoco della frustrazione e della rabbia sociale. Una rabbia che in queste ore trova drammaticamente spazio in uso irresponsabile ed esecrabile dei social network persino contro la persona del Presidente della Repubblica e la sua misurata e saggia azione di garanzia di tutti i concittadini.

Mai come in questi giorni c’è assoluto bisogno di rispettare la volontà popolare, che si è espressa liberamente il 4 marzo, e tutte le Istituzioni civili che rappresentano l’architrave insostituibile della nostra democrazia e della nostra libertà: dalla più elevata, il Capo dello Stato, alla più rappresentativa, il Parlamento.

In questo momento difficile servono, dunque, parole di concordia e di dialogo per abbattere i muri di inimicizia e per superare lo spirito di divisione che sembra diffondersi nel Paese. Noi tutti rivestiti di responsabilità abbiamo il compito, per primi, di pacificare gli animi e di dare dei segnali concreti di speranza attraverso un linguaggio sobrio e consapevole. E oggi, tutti assieme, con carità e con senso del dovere, possiamo scrivere la prima pagina, forse la più importante.

Nel nome dell’Italia e dell’unità del Paese.
Esorto, quindi, tutti i credenti a pregare, e tutti gli italiani a lavorare, insieme, per la custodia e la salvezza del nostro grande e bellissimo Paese. A questo proposito, faccio mie alcune preziose parole della preghiera per l’Italia scritta da san Giovanni Paolo II: «O Dio, nostro Padre, ti lodiamo e ringraziamo. Tu che ami ogni uomo e guidi tutti i popoli, accompagna i passi della nostra nazione, spesso difficili ma colmi di speranza. (…) La tua legge d’amore conduca la nostra comunità civile a giustizia e solidarietà, a riconciliazione e pace». Che Dio benedica l’Italia!

Editoriale del Card. Gualtiero Bassetti (su www.avvenire.it)

30 Maggio 2018

Agenda »

Giovedì 17 Giugno 2021
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
Terzo appuntamento di “Formazione alla cura e all´accompagnamento spirituale in cure palliative”, dal titolo: L´anima: il tempo dell´ascoltoL´evento è rivolto ad assistenti spirituali e ad altre figure professionali che si occupano di cure palliativeCurano il corso: Don Mario Cagna - Cappellano, Direttore dell´Ufficio diocesano per la pastorale della salute di Chiavari Dott. Diac. Guido Miccinesi - Referente per la Psico-oncologia, SC Epidemiologia Clinica e di supporto al Governo Clinico - Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica – ISPRO Dott.ssa  Marianna Maglio - Hospice "Casa Betania" Card. Panico, Tricase (LE)Relatori: Dott. Andrea Bonacchi -Medico, dottore di ricerca in “Medicina Clinica e Sperimentale”, specialista in “Psicologia Clinica” e in “Psicoterapia”, direttore del Centro Studi e Ricerca Synthesis. Dott. Luca Manfredini -Direttore Hospice Pediatrico “Il Guscio dei Bimbi” - Chiara Luce Badano - Istituto Giannina Gaslini. Dott. Domenico Russo -Medico, lavora in Cure Palliative da molti anni. È Responsabile delle Cure Palliative sia domiciliari che residenziali per l´Hospice San Marco a Latina.Iscriviti onlineProgramma completo della Formazione
Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l‘edilizia diculto CEI-OA: un inventario vivo per la gestione, programmazione e valorizzazione - su Webex Meetings
Giovedì 17 giugno 2021 dalle 10.00 alle 12.30 è previsto l´appuntamento sul tema "CEI-OA: un inventario vivo per la gestione, programmazione e valorizzazione. Applicazioni per l´arte contemporanea e le nuove chiese".Questo webinar intende mostrare come grazie alla conoscenza del patrimonio sia possibile pianificare interventi ordinari e straordinari sui beni culturali ecclesiastici.In allegato il programma dettagliato dei vari interventi.L´appuntamento fa parte degli aggiornamenti proposti dall´Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l´edilizia di culto all´interno della rubrica #inFORMAZIONEbce ed è rivolto esclusivamente ai responsabili diocesani (beni culturali e edilizia di culto), agli operatori e ai collaboratori.