Omelia in occasione del 34° Corso di formazione nazionale del “Progetto Policoro” – Assisi

Carissimi, sono lieto di incontrarvi quest’oggi in Assisi e celebrare insieme a voi l’Eucaristia in occasione del 34° Corso di formazione nazionale del Progetto Policoro.
In questi giorni di intensa riflessione, torna un tema di fondamentale importanza, già trattato nella recente Settimana Sociale di Cagliari: il lavoro. Si tratta di una questione primaria sia per il contesto sociale e politico, sia anche pastorale. Essa interpella fortemente anche la Chiesa, cui sta a cuore tutto l’uomo, con la sua componente spirituale e materiale. Nel lavoro si sviluppa la vocazione di ogni persona, si mettono a frutto i talenti, si cresce in dignità. Senza il lavoro la vita si svilisce fino a perdere senso.
Ma oggi, come abbiamo fatto a Cagliari, vogliamo affrontare questo tema con una visione positiva e con speranza per il futuro.
La liturgia del tempo di Avvento ci invita a un atteggiamento di veglia: il Signore viene, e vale la pena ridestare il cuore perché Lui trovi spazio nella nostra vita.
La vostra presenza alla Formazione nazionale del progetto Policoro induce a fare nostri due messaggi che ci provengono dalla Parola di Dio che abbiamo ascoltato.
Il primo ci viene offerto dal Vangelo. Il centurione vuole giocare d’anticipo con Gesù perché non si scomodi: nella vita militare basta un ordine dall’alto e ciò che si vuole viene eseguito. Gesù stesso però lo anticipa con la frase: “Verrò e guarirò” il servo ammalato. Gesù intende andare fino in fondo: ciò che guarisce non è la distanza, ma il suo venire a noi. Egli continua a cercarci, tesse relazioni, ci viene incontro per guarire la nostra umanità. Certo, anche noi come il centurione possiamo dirci indegni che Gesù venga a frequentare i nostri ambienti di vita, ma è proprio questa sua ostinazione che ci salva, che ci fa sentire amati e cercati da Lui! …

Testo completo in allegato

 

04 Dicembre 2017

Agenda »

Giovedì 17 Giugno 2021
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
Terzo appuntamento di “Formazione alla cura e all´accompagnamento spirituale in cure palliative”, dal titolo: L´anima: il tempo dell´ascoltoL´evento è rivolto ad assistenti spirituali e ad altre figure professionali che si occupano di cure palliativeCurano il corso: Don Mario Cagna - Cappellano, Direttore dell´Ufficio diocesano per la pastorale della salute di Chiavari Dott. Diac. Guido Miccinesi - Referente per la Psico-oncologia, SC Epidemiologia Clinica e di supporto al Governo Clinico - Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica – ISPRO Dott.ssa  Marianna Maglio - Hospice "Casa Betania" Card. Panico, Tricase (LE)Relatori: Dott. Andrea Bonacchi -Medico, dottore di ricerca in “Medicina Clinica e Sperimentale”, specialista in “Psicologia Clinica” e in “Psicoterapia”, direttore del Centro Studi e Ricerca Synthesis. Dott. Luca Manfredini -Direttore Hospice Pediatrico “Il Guscio dei Bimbi” - Chiara Luce Badano - Istituto Giannina Gaslini. Dott. Domenico Russo -Medico, lavora in Cure Palliative da molti anni. È Responsabile delle Cure Palliative sia domiciliari che residenziali per l´Hospice San Marco a Latina.Iscriviti onlineProgramma completo della Formazione
Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l‘edilizia diculto CEI-OA: un inventario vivo per la gestione, programmazione e valorizzazione - su Webex Meetings
Giovedì 17 giugno 2021 dalle 10.00 alle 12.30 è previsto l´appuntamento sul tema "CEI-OA: un inventario vivo per la gestione, programmazione e valorizzazione. Applicazioni per l´arte contemporanea e le nuove chiese".Questo webinar intende mostrare come grazie alla conoscenza del patrimonio sia possibile pianificare interventi ordinari e straordinari sui beni culturali ecclesiastici.In allegato il programma dettagliato dei vari interventi.L´appuntamento fa parte degli aggiornamenti proposti dall´Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l´edilizia di culto all´interno della rubrica #inFORMAZIONEbce ed è rivolto esclusivamente ai responsabili diocesani (beni culturali e edilizia di culto), agli operatori e ai collaboratori.